Studio Certificato Sistema Qualità ISO9001
20 professionisti e 30 collaboratori qualificati al servizio delle imprese
Gennaio 2017

Recentemente, in una nota trasmissione radiofonica, è emerso che gli italiani sono fra i soggetti meno assicurati dell’Unione Europea, nonostante le giacenze di conto corrente siano (molte volte) pingui. Ciò significa che gli italiani preferiscono tenere i soldi in banca, in luogo di investirli in polizze assicurative che potrebbero salvarli in occasioni non troppo piacevoli.

Nella nostra mentalità, quindi, c’è spesso la convinzione che i soldi spesi in assicurazioni siano spesi male, pertanto l’italiano medio si assicura per ciò che strettamente necessario, spesso solo perché imposto dalla legge (vedi rc auto o rc incedio e scoppio in caso di sottoscrizione di mutuo ipotecario).

Il medesimo discorso si può proporre pari pari per le aziende. Tra i tantissimi costi a carico delle attività, quelli per le assicurazioni sono ritenuti molte volte spesa inutile.

La nostra esperienza di dottori commercialisti, in qualità di consulenti che affiancano l’imprenditore, però, ci fornisce un responso diverso.

Abbiamo potuto constatare che conoscendo la realtà in cui il cliente opera è agevole per noi assisterlo anche nell’individuazione di un piano assicurativo che abbia ad oggetto i grandi rischi reali, quelli che più lo potrebbero mettere in difficoltà.

Il nostro ruolo è assolutamente differente da quello di un broker, il quale giustamente riveste un profilo soprattutto commerciale. Spetta a noi supportare l’imprenditore nell’individuazione delle reali centrali dei GRANDI rischi dell’attività, solo successivamente l’imprenditore contatterà il broker/assicuratore per valutare le varie proposte.

Per esemplificare, estremizzando: se si possiede una Ferrari non è sufficiente sottoscrivere una rc rischio base, ma una “casco” è certamente più adatta a preservare il capitale.

Altro esempio: la polizza cristalli può essere utile ma non è mai risolutiva per il futuro dell’azienda. Le polizze che garantiscono i rischi del key-man (uomo chiave) sono invece essenziali per il futuro dell’azienda.

Cerchiamo quindi di fare comprendere ai nostri clienti quanto sia importante tutelare se stessi, la propria azienda e anche gli altri, vivendo la spesa per la polizza assicurativa più come un investimento che uno inutile svuota cassa.

Hai bisogno di Consigli o Assistenza?

Richiedi un primo appuntamento Gratuito: valutiamo la tua situazione, senza impegno, per darti tutte le informazioni di cui hai bisogno!

 

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok
×

CRISI D’IMPRESA, SI O NO?

La guida pratica per monitorare lo stato di salute della tua azienda:

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com