Studio Certificato Sistema Qualità ISO9001
20 professionisti e 30 collaboratori qualificati al servizio delle imprese
Novembre 2019

Gent.le imprenditore, amministratore

quotidiani, riviste specialistiche e media parlano oramai da tempo della Riforma della Crisi d’impresa e dell’insolvenza.

Si tratta di una modifica sostanziale che va approfondita da qualsiasi struttura imprenditoriale e interessa tutti, anche lei.

In particolare l’art. 2086 dispone che qualsiasi imprenditore che operi in forma societaria o collettiva ha il dovere di istituire un assetto amministrativo organizzativo e contabile adeguato alla natura e alle dimensioni dell’impresa anche in funzione della rilevazione tempestiva della crisi e alla perdita della continuità aziendale, nonché di attivarsi senza indugio per l’adozione e l’attivazione di uno degli strumenti previsti dall’ordinamento per il superamento della crisi e il recupero della continuità aziendale.

Pena? In caso di indicatori di crisi che potrebbero essere segnalati anche semplicemente da banche o enti creditori pubblici la RESPONSABILITA’ PERSONALE DEGLI AMMINISTRATORI per effetto dell’azione di responsabilità. co. 1 e 2 art. 2394 c.c.

Diventano centrali, fondamentali e opportuni provvedimenti di controllo di gestione finalizzato a ridurre il rischio e per le realtà più strutturate l’adozione di un sistema di controllo ai sensi della 231/01 che permetta l’esonero della responsabilità delle figure societarie apicali.

Ricordiamo inoltre l’entrata in vigore col D.L. 32/2019 dei nuovi limiti per l’obbligo del collegio sindacale/ revisione legale, che si sostanziano nel superamento di anche solo di uno dei seguenti parametri per due anni consecutivi.

ATTIVO 4MLN

RICAVI 4 MLN

DIPENDENTI 20 UNITA’

La scadenza oramai prossima è del 16/12/2019, e l’inadeguamento comporta sanzioni da 1.032 a 6.197 euro oltre che risvolti penali, e ricordiamo che la figura di sindaco/revisore deve essere indipendente, quindi non può essere il proprio consulente fiscale o legale.

A tal proposito lo studio Stefani si è organizzato professionalmente per assumere incarichi di revisione/ sindaco unico con diversi dei propri collaboratori sia interni che esterni, al fine di poter rendere un servizio puntuale e aderente a normativa come da oltre trent’anni avviene.

Le nuove disposizioni normative rafforzano e si allineano a quanto la struttura ha sempre considerato parte della propria filosofia professionale e al contempo driver per la crescita costante dei propri clienti.

Le prestazioni professionali di valutazione, ottimizzazione e perfezionamento nell’organizzazione aziendale, di consulenza e direzione amministrativa e controllo di gestione sono e saranno sempre più centrali in tutte le dinamiche aziendali.

A disposizione per eventuali chiarimenti o un incontro conoscitivo/di approfondimento sul tema.

Hai bisogno di Consigli o Assistenza?

Conosciamoci in un Primo Appuntamento Gratuito!

 

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok
×

CRISI D’IMPRESA, SI O NO?

La guida pratica per monitorare lo stato di salute della tua azienda:

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com