Studio Certificato Sistema Qualità ISO9001
20 professionisti e 30 collaboratori qualificati al servizio delle imprese
Giugno 2020

Al fine di contenere gli effetti negativi derivanti dalle misure di contenimento per l’epidemia COVID-19 che ha investito l’economia ed il turismo italiano, il Decreto Rilancio ha fatto vari passi a favore del settore turistico.

Iin primis, ha cancellato la prima rata dell’IMU, con scadenza il 16 giugno u.s., nel caso in cui i possessori degli immobili ne fossero anche i gestori.

In secundis, è stato emanato il bonus affitti: il credito d’imposta è pari al 60% del canone di locazione degli immobili ad uso non abitativo ed al 30% per gli affitti d’azienda. E’ necessario che il canone sia stato corrisposto, prendendo in considerazione i mesi di marzo, aprile e maggio, e che ci sia stata una diminuzione del fatturato di almeno il 50% rispetto allo stesso mese del periodo d’imposta precedente.

E’ previsto anche un credito d’imposta nella misura del 60% delle spese sostenute nel 2020 per le spese di sanificazione e per adeguare i luoghi aperti al pubblico. A questo proposito, ci teniamo a precisare che bar, ristoranti e affini non pagheranno la tassa di occupazione del suolo pubblico (TOSAP) fino al 31 ottobre 2020. Inoltre, fino a questa stessa data, sono previste semplificazioni per posizionare temporaneamente su territorio extra tavolini e sedute, al fine di rispettare le misure di distanziamento adottate per contrastare l’epidemia.

Per concludere, segnaliamo che 2 miliardi e 400 milioni di euro sono destinati al Tax Credit vacanze, il quale prevede un contributo fino ad euro 500 in base al nucleo familiare ed al proprio reddito Isee per spese di vacanza in Italia.

L’80% può essere ceduto alla struttura ricettiva, che può detrarre l’importo da qualsiasi imposta del mese successivo o cedere il credito a sua volta a fornitori, istituti di credito od intermediari finanziari. Il restante 20% resta a carico del contribuente.

Hai bisogno di Consigli o Assistenza?

Conosciamoci in un Primo Appuntamento Gratuito!

 

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok
×

CRISI D’IMPRESA, SI O NO?

La guida pratica per monitorare lo stato di salute della tua azienda:

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com