Studio Certificato Sistema Qualità ISO9001
20 professionisti e 30 collaboratori qualificati al servizio delle imprese
Marzo 2016

Archiviato l’invio del modello EAS (del quale, l’ultimo giorno per l’invio scade domani) vi ricordiamo l’imminente scadenza dell’invio dello “Spesometro”.

 L’art. 21 del D.L. 78/2010 (poi modificato dall’art. 2, comma 6, del D.L. 16/2012) ha introdotto l’obbligo di comunicare all’Agenzia delle Entrate le operazioni rilevanti ai fini Iva. Tra i soggetti obbligati alla compilazione e presentazione telematica dello “Spesometro” rientrano anche gli enti non commerciali, infatti la Circolare Ministeriale 30.05.2011, n. 24, rileva che oltre a “tutti i soggetti passivi Iva che effettuano operazioni rilevanti ai fini di tale imposta”, sono tenuti alla presentazione del citato modello anche “gli enti non commerciali, limitatamente alle operazioni  effettuate nell’esercizio di attività commerciali o agricole, ai sensi dell’art. 4 del D.P.R. 633/72”.

Quindi le associazioni e società sportive dovranno comunicare le operazioni inerenti l’attività commerciale escludendo invece quelle effettuate nell’ambito dell’attività istituzionale.

In sostanza, vanno comunicate tutte le operazioni per le quali viene rilasciata fattura, quindi per ciascun cliente e fornitore, tutte le operazioni effettuate, indipendentemente dall’importo fatturato.

 Per le operazioni per le quali non viene emessa fattura, invece, rimane ferma la comunicazione delle singole operazioni di importo non inferiore a 3.600 euro al lordo dell’Iva.

Il periodo di riferimento, per la comunicazione delle fatture ricevute e emesse, è l’anno solare 2015.

Le associazioni/società sportive con esercizio “a cavallo” dovranno quindi fare attenzione per reperire i dati necessari, che interesseranno inevitabilmente due esercizi sociali: l’esercizio 2014/2015 per il primo semestre 2015 e l’esercizio 2015/2016 per reperire le operazioni commerciali del secondo semestre 2015.

Per quanto riguarda il termine di presentazione dell’adempimento esso è fissato:

  • il giorno 11 aprile per i soggetti che effettuano la liquidazione iva mensile;
  • il giorno 20 aprile per tutti gli altri soggetti.

Lo studio rimane a disposizione per eventuali chiarimenti.

Hai bisogno di Consigli o Assistenza?

Richiedi un primo appuntamento Gratuito: valutiamo la tua situazione, senza impegno, per darti tutte le informazioni di cui hai bisogno!

 

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok
×

Scarica la Guida per ASD e SSD!

« Le 15 domande da farsi per dormire sonni tranquilli e non temere accertamenti »

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com